Internet apocalypse, le piaghe bibliche e, alla fine, buone notizie!

No, non voglio parlarvi del libro in questione (lo sta leggendo il pargolo 1 e non sono neanche sicura che sia una lettura adatta…), ma della sua messa in pratica a casa nostra: niente Internet per quasi tre settimane… Fastweb e i misteri del servizio clienti… Non che sia andata male, intendiamoci… Uno riscopre cose dimenticate…  Ma ciò è coinciso con l’influenza in contemporanea dei quattro membri della famiglia: un delirio! E io che non mi ammalavo da una decina di anni non ho potuto neanche godermela, mannaggia la miseria!

Abbiamo esplorato tutti i ceppi e possiamo considerarci soddisfatti per quest’anno (incrociando le dita).

Appurato che la sfiga ci vede benissimo e persiste, ripristinata ieri sera la connessione, avendo ancora strascichi influenzali che forse non spariranno mai, sono  qui per darvi finalmente una bella notizia!!!

Ho una scusa per ricominciare a darmi da fare, sono entrata a far parte del DT di Mani di fata!

Conosco Sissy ed Erika da molto tempo, sono bravissime e fatate come si conviene e sono felicissima di iniziare questa nuova avventura con loro e con le altre componenti del DT! Le ringrazio per avermi dato fiducia e spero davvero di essere all’altezza del compito… E non perché sono alta 1 metro e ottanta!

La mia collaborazione inizierà il mese prossimo, se avete voglia di andare a leggere i miei sproloqui per presentarmi, andate qui.

Insomma, forse si vede un po’ di sereno!

A presto!

manufirma

Tutorialino dovuto al mal di schiena

Quando si hanno acciacchi che rivelano la tua vera età e ti costringono a stare “abbastanza immobile” (non posso stare dritta, non posso piegarmi, il resto posso farlo),

si comincia a sfruculiare nel pc, nel telefono, nel portatile, nel tablet…Volendo e, anzi, più auspicabile, si potrebbe sfruculiare in un libro, ma non avrei potuto regalarvi un tutorialino…

In questi giorni di buriana, se avete mezzoretta da dedicare al vostro hobby mentre prendete una bella tazza di tè potreste realizzare delle piccole tag come ho fatto io… tempo fa!

Pronti? Via!

  • Prendete un foglio 30×30 dalla vostra riserva di carte scrap, anche uno che sta lì da tanto tempo perché non vi piace più e vi chiedete come mai l’avevate comprato…
  • Cominciate con attaccarci qua e là delle strisciate di washi tape diversi, nel mio caso, sono quello verde acqua a quadrettini e rosa a pois che vedete nelle foto
  • Sempre molto random, fate delle timbrate, io ho usato cerchi e qualche frasetta
  • Se vi piace, aggiungete qualche cucitura con la macchina da cucire, potrete usare un filo a contrasto e qualche zig-zag, come ho fatto io, ma anche no Occhiolino 
  • Ogni tanto, potrete aggiungere, sempre cucendo o anche solo incollando, altri pezzetti di carta, avanzi di bordini punchati o anche forme fustellate, come le stelle che vedete nelle foto
  • Una volta che avete terminato, secondo il vostro gusto, tagliate le tag senza curarvi di dove finiscano gli elementi che avete messo (nel senso che, ad esempio, la stella potrebbe essere metà in una tag e metà in un’altra, così come una parola timbrata potrebbe risultare spezzata, ma va bene!) e il gioco è fatto!

03-DSC_000104-DSC_002106-DSC_0024

Le mie tag erano indirizzate a tante donne belle a cui volevo dimostrare il mio affetto e così le ho arricchite con XO (baci e abbracci Occhiolino)… le X poi si usano così poco che ne avevo abbastanza!

Legate un cordino, se volete arrotondate gli angoli, potrete tagliarle tutte uguali o di dimensioni diverse come ho fatto io…

05-DSC_0022

Alcune, fatte in un foglio più piccolo e più semplici, le ho semplicemente fustellate a forma di cuore…

07-DSC_0025

Ehi, ci vuole giusto mezzoretta, forza!

A presto, torno sul divano…

manufirma