Come ogni anno, no resolutions!

Non avere propositi è il mio mantra di inizio anno, tutti gli anni. Tanto più in questo 2019, che è iniziato per me con una bella settimana tra letto e divano a cavallo di capodanno. Il che ha avuto i suoi lati positivi, visto che il paesello è stato caratterizzato dal lavaggio dei piatti per quasi tutto il tempo (per chi non lo sapesse, i miei hanno una trattoria e io lavoro ogni volta che li vado a trovare, nei giorni di festa, yeah!)

Sono riuscita a ritagliare lo stesso qualche momento bello da ricordare, perché questo posto mi regala sempre emozioni e ossigeno!

Una piccola passeggiata a Matelica ha riservato piacevoli sorprese…

Il giorno di Natale è stata una bellissima giornata passata in famiglia…

… e quindi no, nonostante l’inizio traballante, non mi posso proprio lamentare! Ho anche ricevuto bellissimi regali inaspettati!

Non sono ancora ripartita con i ManùDori, lo shop e quant’altro, perché tutte le mie energie residue sono state dedicate a mettere a soqquadro la mia stanzetta e a rimetterla in ordine, spostando e cercando di rendere tutto più funzionale. Non riesco a caricare le foto del prima, forse non è un caso… questo è il dopo, con qualcosa ancora da mettere a punto, ma davvero non mi capacito dello spazio che ho adesso!

Quanto durerà non lo so, forse anche per questo indugio ancora un po’… Ma nuove idee frullano, spero che le forze si riaffaccino quanto prima e avrete di nuovo mie notizie! Ho lasciato indietro le foto di un paio d’ore passate a Spello, fatemi sapere se avete voglia di vederle (se non le avete già viste in altri canali 😀 ). Se avete anche consigli, desideri, domande sul nuovo corso creativo dello shop su Etsy, non esitate a scrivermi!

Spero che le vostre vacanze siano state belle e serene, a presto1

Annunci

Piccolo grande reportage: il Lavandeto di Assisi

Per chi non lo sapesse, ieri ho compiuto 50 anni. Finalmente ho l’età che dimostro!

Non che la cosa mi stia particolarmente simpatica, ma vuol dire anche che ci sono arrivata e quindi festeggiamo. Ho iniziato venerdì, con amiche care che mi hanno fatto una sorpresa, ho continuato ieri con i miei uomini che mi hanno sorpreso pure loro, ho proseguito oggi con la visita al Lavandeto di Assisi, un desiderio che avevo espresso tempo fa e che Dear Husband ha deciso di esaudire, con mio sommo gaudio 😀 !

84-DSC_0184_edited

Se siete in Umbria o avete intenzione di venirci in questo periodo, mettetelo nei posti da visitare, assolutamente! Adesso è il momento giusto, in calendario c’è la festa della lavanda, la fioritura è perfetta e per qualche varietà anche già avanzata perché quest’anno i fiori sono arrivati in anticipo. In occasione di questa festa si entra gratis, oltre alle piante si trovano prodotti tipici e artigianali, ci sono laboratori, si gode di punti ristoro. Per me, l’unica pecca è il caldo, ma non dipende dal lavandeto :D.

Intanto, vi faccio entrare con me e il titolo del post si riferisce al fatto che, come faccio sempre, il reportage sarà piccolo di parole, ma grande di foto!

Ne troverete di molto simili (ma non ho voluto scartarne troppe) e senza una particolare logica se non quella dell’ordine in cui le ho scattate, quindi esplorerete con me, mi dispiace solo che non potrete sentire il profumo e ascoltare il ronzio delle api… immaginateli!

Entriamo.

01-DSC_0062

02-DSC_006303-DSC_0064_edited04-DSC_0065_edited05-DSC_0067_edited06-DSC_0072_edited07-DSC_0073_edited08-DSC_007409-DSC_007510-DSC_0077_edited11-DSC_0078_edited12-DSC_0079_edited13-DSC_0080_edited14-DSC_0081_edited15-DSC_0082_edited16-DSC_008417-DSC_008518-DSC_0086_edited19-DSC_0087_edited20-DSC_0088_edited21-DSC_0089_edited22-DSC_0090_edited23-DSC_009124-DSC_009325-DSC_009226-DSC_0095_edited27-DSC_009628-DSC_009829-DSC_0099_edited30-DSC_0101_edited

ok

31-DSC_0102_edited32-DSC_0103_edited33-DSC_0105_edited34-DSC_0106_edited35-DSC_0107_edited36-DSC_010937-DSC_0110_edited38-DSC_0111_edited39-DSC_0112_edited40-DSC_0113_edited

ok141-DSC_0115_edited42-DSC_0117_edited

36467712_1779685458778786_2077891330830237696_n

43-DSC_011844-DSC_0120_edited45-DSC_012146-DSC_012447-DSC_012548-DSC_012649-DSC_012850-DSC_0129_edited51-DSC_0131_edited52-DSC_0132_edited53-DSC_0136_edited54-DSC_0140_edited55-DSC_0141_edited56-DSC_014257-DSC_014358-DSC_014459-DSC_014560-DSC_014661-DSC_0149_edited62-DSC_0150_edited63-DSC_0151_edited64-DSC_015365-DSC_015466-DSC_0155_edited73-DSC_016674-DSC_016775-DSC_0173_edited76-DSC_0175_edited77-DSC_0176_edited78-DSC_0177_edited79-DSC_0178_edited80-DSC_0180_edited81-DSC_0181_edited82-DSC_0182_edited83-DSC_0183_edited

Ce l’avete fatta?

Devo dirlo, sono andata via a malincuore. Sarei rimasta in contemplazione per molto tempo ancora. I proprietari hanno saputo creare un luogo speciale, vicino a quel luogo specialissimo che è Assisi. Bravi!

Io continuerò a festeggiare, domani farò una capatina al paesello. A presto!