Domanda da rientro

20

 

O meglio:

ha ancora senso avere e scrivere un blog come il mio?

Il mio è quello che una volta sarebbe stato un piccolo emporio di paese, se fosse stato un negozio.

Vi si trovava di tutto, entravi per comprare il giornale, uscivi con una lampadina e forse anche con i bottoni da cucire sulla camicia… ma ci si andava anche, e forse soprattutto, per fare due chiacchiere, per avere un consiglio.. e se una cosa non c’era, la si poteva ordinare.

Un posto un po’ alla buona, senza pretese…

Regge contro il centro commerciale?

Faccio queste riflessioni dopo che alcune amiche hanno chiuso i propri blog, una su tutte la cara Elenita

Scrivo e pubblico saltuariamente (da più di sette anni) chiacchiere, reportage bislacchi, fotografie, lavoretti in varie categorie hobbistiche… tutto senza una precisa organizzazione, ci ho provato in passato, ma non reggo. Frequentavo blog che mi piacevano molto e che non riesco più a frequentare. Nel frattempo qualcuno non c’è più, appunto.

Mi chiedo se, nell’epoca in cui si frequentano corsi per diventare blogger di successo, per implementare i propri blog, per diventare brand-influencer,

dove si architettano robe per attirare lettori un po’ come si dispongono le “merci” al supermercato per indirizzare all’acquisto e dove vedo blog pieni di pubblicità…  nell’epoca in cui i social la fanno da padrone e dove la comunicazione è veloce ed istantanea… io dove mi pongo?

Al di là del fatto che scrivo e pubblico per mio piacere, è anche un piacere (scusate la ripetizione) che ci sia qualcuno all’ascolto, altrimenti avrei fatto un blog privato o ad inviti.

Cosa ne pensate?

Naturalmente io so che ci siete e so anche chi siete (paura eh?)… ma mi piacerebbe conoscere il vostro pensiero…

Perché passate di qua?

Cosa vi piace e cosa no?

Magari cercate una cosa e capitate per caso (ad es. oggi qualcuno ha cercato “tutorial pannolenci” ed è arrivato qui), poi cos’altro vi fa fermare o scappare?

O se siete fedelissime (e ce ne sono!), perché?

Insomma, vi sto puntando un po’ il faro negli occhi, ma non è un interrogatorio!

Se avete voglia, aspetto il vostro toc-toc!

Ho ancora un senso?

manufirma

22 thoughts on “Domanda da rientro

  1. Cara Manu,
    ha tantissimo senso! Per me è una gioia quando apro il computer e scopro una tua mail, tra tutte quelle di lavoro e le pec che portano solo rogne, che mi avvisa che c’è qualcosa di nuovo. So che andando di corsa sul tuo blog trovero’ qualcosa di bello, di simpatico, di fatto con cura, qualcosa che non riusciro’ mai a fare io perchè sono proprio negata, o magari qualche bellissima foto di luoghi che mi ricordano l’infanzia o che vorrei conoscere, di persone che mi sono care, (tu e la tua famiglia), le tue riflessioni che somigliano alle mie. Io a volte penso, come Amleto, che vorrei chiudermi in un guscio di noce e credermi re di un infinito regno, ma poi non lo faccio e vorrei che non lo facessi neanche tu.
    Un abbraccio Francesca

  2. Ha senso mia cheri, non chiuderlo che magari ci si ritrova nuovamente tutte insieme :))) Io la sto aspettando quella nuova onda di energia, perché l’atmosfera che c’era tra noi blogger qualche anno fa, si è un po’ diradata per questo o per quell’altro motivo. Io il mio non l’ho soppresso…chissà mai :))) Bacione grande !!!

  3. A me il tuo emporio piace un sacco🙂
    Ha ancora un senso? La risposta è sì, se tu provi piacere a tenerlo “in funzione”… tutto il resto viene da sè!

  4. Ciao! Io seguo il tuo blog tramite Bloglovin. Non so se la conosci, ma è un app dove tu inserisci l’indirizzo dei blog che vuoi seguire e poi ti compaiono come se fosse una time line. Questo te lo dico se ti può essere utile per seguire gli altri blog…
    Non mi ricordo come ho cominciato a seguirti… Molto probabilmente avrò visto qualche tuo lavoro che mi è piaciuto, e da qui è partito tutto.
    Fare il blogger, anche in modo non professionale, comporta comunque un impegno di tempo. Non so dirti se andare avanti o meno, questo lo puoi sapere solo tu in base a quello che fai nella vita. Io ti posso dire che passo da te volentieri e che mi piace leggerti. E, per quanto mi riguarda, credo che il motivo principale per avere un blog sia che deve piacerti, che è bello avere uno spazio tuo dove comunicare “col mondo”. Spero di leggerti ancora e che ci siano per te molti commenti incoraggianti. A presto! Stefania

  5. cara Manu, per me ha un grande senso il tuo blog, così come lo aveva quello di elenita, e le sono grata per averlo solo congelato e non soppresso😉
    io non lascio quasi mai commenti, a nessuno, ma seguo tanto i blog, degli altri uso strumenti solo pinterest, ma non è la stessa cosa dei blog; nei blog, soprattutto quelli come il tuo c’è la condivisione, dei pensieri, delle idee, delle emozioni, del cuore…. c’è il racconto, si condivide la trama della propria vita… pinterest è un raccoglitore di spunti… per questo ti scrivo che anche se per me ha un senso e mi sentirei un pò orfana se tu lo chiudessi, deve avere senso soprattutto per te, devi avere ancora voglia di regalarci parte di te, anche se spesso non ti ringraziamo, o le se lo facciamo non è mai abbastanza, per quello che fai… altrimenti, se sei a corto di forze ed hai bisogno di un anno sabbatico, prenditelo, noi saremo qui ad aspettarti…😉
    un abbraccio, con tutto il mio cuore… Rachele

  6. Come hanno detto le altre, anche io penso che abbia senso se a te fa ancora piacere scrivere, raccontarti, condividere ciò che crei.. magari un giorno a qualcuno servirà esattamente quell’ispirazione lì (come oggi il pannolenci)🙂
    Ho smesso di leggere da un po’ i blog, motivi vari purtroppo… ma tra quelli che ho tra i feed, se volessi riprendere a dedicare del tempo a qualcosa di prezioso, il tuo sarebbe il primo e non perché sei la mia mami😉 hai sempre saputo scovare cose nuove, deliziarci con immagini bellissime, tra cui le tue foto, le tue creazioni. E’ sempre stato tutto curato con passione e cuore. Se dedicarci ancora il tuo tempo ti fa piacere, perché rinunciare?
    L’atmosfera è indubbiamente cambiata ed io sì preferivo i ‘vecchi’ tempi. Nonostante ciò, tornerei a scrivere e lo farei nel vecchio modo, quello che è ancora tuo, perché sì ha senso🙂
    un abbraccio strettissimo
    kushi

  7. Inizio anche io a farmi la stessa domanda….. Però devi ammettere che gli altri social sono troppo veloci, immagini istantanee che passano come un lampo. É vero che il “mi piace” é più immediato e forse crea dipendenza perché é un riscontro immediato, ma poi qualcuno legge veramente fino in fondo le parole, perde tempo per sognare tra i dettagli delle foto? Io penso di no. Per cui finché hai voglia di raccontare e raccontarti tieniti stretto questo tuo spazio, per me é sempre un piacere leggerti!
    Ciao
    Ste

  8. Mi sento nel tuo stesso modo, senza pubblicare le bellezze che pubblichi tu….ultimamente procrastino anche i post…se qualcuno mi legge (alcune ci sono ancora) non lascia commenti…tutto è diventato rapido, immediato…troppo per i miei gusti…con l’avvento dei nuovi programmi anche la tecnologia mi gioca contro…sarà l’età…i “vecchi” tempi come scrive qui sopra Kushi in questo caso erano veramente molto meglio…forse è un problema passeggero ??? speriamo
    Domani se ci riesco aggiorno…domani…per ora ti invio un mega abbraccio virtuale…alla prossima…spero..
    Grazie per esserci un pochino anche per me
    Anto

  9. ho cominciato a seguire regolarmente il tuo blog da quando ti ho conosciuto personalmente a quel lontano meeting ASI di Albenga (il tuo puntaspilli è ancora nel mio cestino da lavoro!). Prima leggevo i post quando sapevo che avevi pubblicato qualche lavoro che sapevo mi avrebbe fatto piacere guardare, poi ho cominciato a a seguirti con regolarità e quando ti ho riincontrato al PACS sapevo tante cose di te e della tua famiglia. Penso che tu rimanga una persona dalla quale posso continuamente imparare e per questo serve che tu tenga aperto il blog; è vero che le tue stupende foto posso vederle anche su facebook, ma i tuoi tutorial no. Parli di Elenita, che fa cose meravigliose, anche se con materiali che solo occasionalmente sono i miei e che conoscerò presto, non appena andrò da Zodio, ma devo dirti che a me manca tantissimo il blog di Paola, che è stata una delle mie prime insegnanti e, forse per maggiore affinità di gusti scrapposi, il mio guru. Capisco cosa intendi dire con la tua similitudine sui punti vendita, ma c’è chi di certi blog proprio non sa cosa farsene, né come blogger né come lettrice. io sono una di quelle persone che non solo rifiuta la pubblicità sul proprio blog, ma mi sono rifiutata anche di apportare modifiche che mi avrebbero consentito di partecipare ad un concorso per diventare blogger “affiliata” ad una rivista che amo e che mi ha permesso di conoscere tante amiche vere, non virtuali. Molte di loro sono entrate a far parte di quel gruppo, continuiamo ad essere amiche e ad incontrarci appena possibile, ma io non seguo più i loro blog come prima, perché ci trovo delle cose a mio avviso artificiose che non mi piacciono per niente. Nel frattempo tante giovani scrapper si sono affacciate all’orizzonte, nei gruppi facebook pongono domande e spesso io che adesso ho più tempo e più esperienza, fornisco risposte. Qualcuna mi segue regolarmente sul blog, altre lo fanno quando sono in cerca di un’ispirazione e a me questo ruolo di vecchia zia piace, perciò continuo, con i miei tempi, senza affanni, da brava pensionata… però ho ancora bisogno degli stimoli che mi puoi dare tu, che da un po’ di tempo sei più lontana dallo scrap, ma sei presente in altro modo, anche tu, giustamente, coi tuoi modi e i tuoi tempi!🙂 Ti abbraccio🙂

  10. si ha senso! sarà che sono un pò all’antica, ma il blog non ha eguali. Le foto, i racconti, le emozioni che può trasmettere, mi spiace ma gli altri social sono così freddi, rapidi e veloci……a me non piacciono per nulla. Non sai quanto ami alzarmi presto e, mentre faccio colazione, farmi un giretto fra i vari blog che seguo. La considero la mia ora d’aria.🙂 poi sono un pò di parte con te……….ti adoro! letteralmente! noi ci siamo conosciute al meeting nazionale emilia romagna, io sono quella (ero nell’organizzazione) che quando sei arrivata a momenti si sdraia ai tuoi piedi; fu una grande emozione conoscerti di persona.

  11. caspita, hai stanato (sapendo che c’erano, perchè è un piacere seguire il tuo blog) dei veri MITI al tuo pari!!!! quindi prima di tutto mando un bacione a Elenita e a Ste!
    poi rispondo al quesito: sì, per me ha senso se ha senso anche per te, se non lo senti un obbligo noioso ma se lo trovi un modo per comunicare più rilassato e piacevole di tante “meteore” che passano veloci (io poi non faccio testo, sono lenta, non ho FB, sono molto legata ai vecchi metodi di comunicazione….vero Simona qui sopra?😀 )
    e se ti piace anche trovare un riscontro nelle tue lettrici, assidue o meno!
    amo tanto i tuoi lavori, ma trovo meravigliosi anche i reportage fotografici, perchè sono diversi tipi di espressione della tua creatività, insomma ha un senso eccome!!!!
    un abbraccione!

  12. Credo sia giusto da parte tua porci queste domande……personalmente leggerti e lasciare brevi messaggi e’ un vero piacere, un po come quando cerchi piccoli angoli di tranquillita’ per sfuggire al rumore, al quotidiano, alle cose scontate… un salottino tra “amiche” dove fermarsi a fare due parole, dove respirare a fondo e scoprire che
    ci sono altre persone come te…semplici…che gioiscono nel vedere belle foto, che amano creare e soprattutto condividere. La creativita’ va e viene..si sa….ma la stima, la voglia di leggersi e di ritrovarsi rimane, almeno per me e’ cosi.
    Detto cio’…penso fermamente che non dovresti chiudere questo blog.
    Spero che le mie parole e quelle di tutte le persone che ti hanno risposto ti possano aiutare a capire quanto il tuo piccolo angolo di paradiso sia importante.
    bacio. laura

  13. Io mi aggiungo al coro: “non chiudere questo blog!”🙂
    A me piacere leggere di te e dei tuoi pargoli, di vedere i tuoi lavori… quindi ho sempre molto molto piacere a leggere :-*

  14. Probabilmente ti ho scovata cercando ispirazioni scrap, poi leggendo i post mi sono appassionata ai tuoi racconti. Quando ho letto Secondo Voi Ha Ancora Senso Avere Un Blog ho pensato “Nooooooooo, sta pensando di chiudere? e adesso?”.
    In generale, a me piacciono i blog perché sono più descrittivi, si ha il tempo di raccontare
    Sara

  15. Ciao! Anche io ti seguo tramite bloglovin (non potrei più farne a meno! ) e credo che il mondo dei blog sia molto cambiato ultimamente. In generale ci sono molti meno commenti e molti più pin (si cercano idee da copiare e non c’è interesse a dialogare per crescere! !!).

    Anche in altri blog ho trovato i tuoi stessi interrigativi. Credo siano legittimi per chi fa blog non per sponsor o per cercare pubblicità.

    Detto questo credo che in fondo se uno tiene un blog lo fa prima di tutto per se stesso, per esprimersi e per aprirsi al confronto.

    A me piace il tuo blog. L’ho trovato per caso ma apprezzo che tu voglia condividere con noi un po’ di te e drlla tua vita.

    Spero che sempre più persone comprendano che il bello di un blog è poter dialogare con l’autore e con hli altri lettori, mettere in circolo idee ed energie.
    Solo così i blog resteranno vitali e vivaci.
    Se il dialogo è un monologo presto si esaurirà.

    A te a tutti i blogger il difficile compito di essere stimolanti e creativi.
    A noi lettori l’impegno per non essere passivi e frettolosi.

    Èli

  16. Manu c’ha senso eccome!!! Il tuo è uno dei blog che seguo da sempre! Io preferisco i blog e non è una forma nostalgica, ma semplicemente pratica: su fb le cose si perdono e si bruciano in un solo giorno, se non in poche ore. Se cerchi una cosa che volevi rileggere o rivedere ci perdi una giornata. Ecco diciamo che funziona come segnale di avviso sulla tua bacheca e nulla più… sì certo è più immediato per i commenti perchè lo puoi usare facilmente con le app e ti fa mettere “mi piace” pure quando sei in coda alle poste o al supermercato… ma forse quei “mi piace” lì non sono così rilevanti quanto chi ti visita perchè cercava su google “gufi in feltro” e poi magari non lascia commenti perchè scrivere col cell non è semplicissimo. I blog sono e rimangono un’altra cosa, sono approfondimento, momenti di relax, possono creare ancora relazioni, perchè ci sono ancora tanti blog con tanti commenti. Siamo semplicemente cambiate noi e le persone che hanno iniziato a bloggare “ai nostri tempi”, c’è un po’ di stanchezza fisiologica, ma questo non significa che il seguito non ci sia. Sicuramente al momento occorre che ci sia interazione tra tutti questi canali social, anche se stare dietro a tutto può sembrare un dispendio di energie molto faticoso

  17. seguo il tuo blog da qualche mese, ci sono capitata per caso, attratta dai tuoi colori usciti probabilmente per caso in qualche mia ricerca sul web. Ne sono rimasta così piacevolmente colpita che torno spesso dalle tue parti e ho scartabellato in lungo e in largo il tuo archivio e apprezzo molto non solo i tuoi lavori, ma tutto lo stile del tuo blog.
    Un abbraccio, Marta

  18. sabato mattina e tutto tace, finalmente riesco a venirti a trovare. Ci sono molti motivi per cui ha senso. Non da ultimo perché a me spiacerebbe molto. Mi sento già orfana di molti dei più bei blog che seguivo, quando ancora non tenevo l’ago in mano, perdere anche il tuo sarebbe un gran peccato.
    Ma tolta questa parte mia personale, e cosciente che ci sono molti altri social su cui tenersi in contatto in modo anche più immediato ti dirò perché vale la pena. Semplicemente perché ci e ti piace. Perché mi rifiuto di pensare che bisogna seguire la massa anche quando il gregge va in una direzione che a noi non piace. Il blog è più intimo, è casa tua. Chi ti viene a trovare lo fa per te e non perché si ritrova il tuo volto in bacheca. Chi passa di qui decide di dedicarti il suo tempo e questo al giorno d’oggi vale più di 20 commenti frettolosi su fb. Perché in questo modo resti in contatto con pochi magari, ma sono amicizie che puoi coltivare.

    E poi boooooooommm perché sei bravissima cavoli e non esiste che chiudano i blog interessanti e restino aperti quelli che mi consigliano che crema spalmarmi in viso o infilare in una torta ( anche se per la seconda ho più interesse ).

    Piuttosto propongo una crociata tutte insieme a salvare i blog🙂
    Mola mia ( detto in dialetto ) Manu, guarda in quante ti seguono con affetto. Come consiglia qualcuna sopra, si può scrivere un bell’articolo qui e condividerlo di la, per chi ha voglia di leggere ma va di fretta.
    Per tutte le altre the, caffè e pasticcini, e un blog comodo come un vecchio sofà.
    Un bacio.

  19. Leggo il tuo blog perché mi piace perdermi nelle tue foto, mi sembra di far parte della tua vita, delle tue avventure, dei tuoi viaggi… mi piaceva quando pubblicavi i tuoi CAPOlavori, ma poi sono comunque rimasta una fedele lettrice perché ti ho conosciuta dal vivo (fortunatamente) e mi sembra di starti vicina anche fisicamente leggendo della tua vita, anche se scrivi saltuariamente, anche se non sei una “professionista del blog”…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...